29 febbraio 2012

da vedere..3

mi preme segnalare questa mostra personale di alberto korda, a milano. non mancherò di andare a vederla; una persona che nel mondo è associata ad uno scatto ma che in realtà ha ripreso per molto tempo la Storia (si, con la esse maiuscola!), merita ben una gita e un paio d'ore di attenzione in più..
del resto, chi non vorrebbe essere stato al suo posto?

"Guerrillero Heroico” alberto korda - 1960

22 febbraio 2012

shop#4 il camparino è tornato

ci sono luoghi in ogni città, che indicano momenti della giornata precisi; ecco per me - ma per i milanesi tutti, direi - la pausa caffè in duomo non può che essere al camparino, storicissimo caffè che da qualche tempo (questo inverno) è tornato alla sua insegna originale, dopo molte vicende, molti decenni e moltissimi personaggi..
il bancone intarsiato [foto camparino.it]
i miei schizzi

18 febbraio 2012

certo, non si fa, non è modo di fare post, ma cavolo a me curiosare nella rete piace veramente tanto, perciò vi mando su questo articolo..non è necessario andare dall'altra parte del mondo per trovare architetture bislacche..

canegrate non è l'america, ma ci si avvicina..

17 febbraio 2012

{this moment}


{this moment}
A Friday ritual. A single photo - no words - capturing a moment from the week. A simple, special, extraordinary moment. A moment I want to pause, savor and remember. If you're inspired to do the same, leave a link to your 'moment' in the comments for all to find and see.

9 febbraio 2012



disegni perchè "non si può fotografare in negozio..". volevo solo portare a casa la testimonianza del barattolo che diventerà il nostro piatto per la zuppa di patate alla berlinese e ho dovuto ripiegare sul disegno..però che bello, con due tratti approssimativi, butti giù le idee e gli appunti..tempo necessario 3 minuti..molto orgogliosa e volenteresa di far diventare questa propensione allo schizzo, un'abitubine! anche perchè voglio riempire quaderni anche io..

8 febbraio 2012

shops#3 è natale sui navigli

se c'è un psto dove non manchiamo mai di andare tutti i natali, è il
christmas village, magnifico e scenografico mercato di natale messo su da ecliss dai primi di novembre alla fine di gennaio, più o meno..
perfettamente riconoscibile anche da fuori per via del babbo natale appeso al balcone e delle luminarie e ghirlande di abete innevato messe fuori, è una irresistibile tentazione, come la luce per le falene nelle notti d'estate..
entri e percorri uno ad uno i diversi ambienti che hanno creato: fiabeschi paesaggi innevati con decorazioni bianche, ambienti circensi con tutte le decorazioni fatte da personaggi del circo, tavole tutte rosse e oro..c'è da perdersi..
in rete ci sono un mare di articoli che vi possono dare l'idea della magica atmosfera natalizia che porta in se questo negiozio temporaneo..
unica nota un tantino stonata forse sono i reparti con scaffalature e merce in vendita che comprende bambinelli, vergini e animali da stalla..ecco quando arrivi in questo settore purtroppo la magia è più o meno svanita e guardando bene si può cogliere l'aspetto consumistico del natale..ma tant'è, chi di noi non ha mai fatto il presepe o l'albero di natale? ecco, da qualche parte bisognerà pure comprere tutto ciò che serve, no? 






3 febbraio 2012

2 febbraio 2012

se l'impianto è a vista

tubi riscaldamento a vista, in total white
i tubi potrebbero essere però fili colorati lungo le pareti..
[by  HOME]
nelle ristrutturazioni spesso si ha a che fare con appartamenti di "una certa età" che portano con se tutti i segni del tempo come i vecchi sistemi costruttivi dell'edificio o degli impianti.
un complesso sistema di impianti  a vista.
con soffitti molto alti può contribuire a ridimensionare
visivamente i volumi, e a creare proporzione nelle dimensioni.
[by CASAVIVA]
volendo ristrutturare  si tende a rinnovare tutto, rifare le finiture, attualizzare e ammodernare gli impianti, seguendo anche le nuove normative e le nuove tecniche.
capita a volte però di voler mantenere certi dettagli che hanno la caratteristica di dare all'appartamento quell'aria di vissuto e storico. per questo è una bellissima sfida doversi occupare di case vecchie: soffitti alti, grandi finestre con serramenti in legno e pavimenti originali da far rivivere (rinunciando al rovere sbiancato o al wengè tanto di moda) e impianti a vista! i tubi del riscaldamento corrono lungo il perimetro del muro, visibili a tutti in ogni dettaglio e disegnando con il loro percorso il muro. 





[by BRAVACASA]
possono ovviamente esserci altri tipi di impianti a vista, il più semplice da realizzare è quello dell'aria condizionata, ma si potrebbe fare anche quello elettrico, con le canaline e le scatole per le prese in metallo; è un pò costoso forse ma se quello che cercate nella ristrutturazione è il dettaglio originale e del tutto particolare, questa potrebbe essere la strada giusta.. senza considerare che le canaline possono essere colorate e contribuire maggiormente a disegnare i muri e i soffitti..
la mia casa
impianto eletterico in canalina

il mio piccolo impianto  a vista fatto ad hoc!